Il “Progetto Monta e Smonta” è un progetto svolto in tutte le 3°Informatico del Bus Pascal.

ASSEMBLAGGIO DI UN PC

Questa esperienza consiste in un primo approccio per i ragazzi di Terza con la parte hardware di un computer fisso e portatile. La mia classe ha svolto tale attività in una mattinata scolastica, durante quindi le 5 ore in cui solitamente siamo occupati con le regolari lezioni; in questa ci hanno guidato i professori Lauricella e Barbella.

Durante la prima ora, il professor Lauricella ci ha introdotto l’argomento relativo alla parte hardware del computer, con una presentazione molto interessante riguardo la storia dell’evoluzione dei processori Intel, da quelli più imponenti ed elementari a quelli moderni, super avanzati e multifunzione, evidenziando il continuo ammodernamento di questa complessa parte hardware (CPU), dovuto alle scoperte in ambito tecnologico. Questa sofisticata componente hardware è indispensabile per l’uso del computer e come tale svolge miliardi e miliardi di operazioni di calcolo al secondo: una volta tali complesse macchine stavano nello spazio di due stanze, attualmente sono più che tascabili. Nello studio ci siamo concentrati sui processori di marca Intelpoiché questa è la ditta leader del settore. Ricordiamo però che Intel non è l’unica casa produttrice di CPU per computer, tra le tante altre menzioniamo anche la molto valida AMD

CPU INTEL E AMD A CONFRONTO

Inizio dell’attività pratica

Passata la prima ora e mezza di introduzione siamo entrati nel vivo dell’esperienza: ci siamo divisi in gruppi e a ciascuno di questi è stato dato un computer fisso NON funzionante per fare pratica nell’assemblaggio. Il nostro compito era quello di smontarlo fino a riuscire ad avere in mano il più piccolo elemento di tutto il complesso e identificarne le componenti; successivamente rimontarlo esattamente come prima, servendoci di cacciaviti a croce. Qui di seguito riporto alcune immagini relative al case del primo computer e dettagli dei suoi componenti.

Il nostro secondo compito della giornata è stato quello di smontare e rimontare un PC (computer portatile), il che è molto più impegnativo del precedente computer invece fisso, poichè un portatile ha micro-componenti che richiedono concentrazione e attenzione elevata.

Il momento della verità

Il terzo ed ultimo compito che abbiamo dovuto affrontare è stato quello di smontare e rimontare un computer fisso, ma questo era, a differenza del primo caso, attivo e funzionante. Sempre servendoci di un cacciavite a croce ci siamo cimentati in questa impresa più importante: il computer doveva funzionare prima di smontarlo e anche dopo!

Con molta pazienza siamo arrivati in fondo pure a questa sfida e siamo rimasti soddisfatti di essere riusciti a farlo funzionare anche dopo averlo riassemblato.


Filippo Fontanesi

Sono uno studente del 5°anno di Informatica all' IIS Blaise Pascal a Reggio Emilia. Ho 19 anni e nel tempo libero gioco a basket, alleno e faccio siti web.

Translate »