Primo Incontro

Venerdì 20 Settembre 2019 io e la mia classe 5D insieme alla 5C ci siamo recati al Lab 4.0 in centro città a Reggio Emilia per iniziare un percorso di alternanza scuola-lavoro (a oggi PCTO). Siamo stati accolti dai ragazzi del team del “Polo Digitale” di Reggio Emilia, dove il direttore generale delle comunicazioni (di un’azienda facente parte del progetto del Polo), dei collaboratori e alcuni dipendenti ci hanno illustrato la realtà lavorativa e istituzionale del “Polo” e in particolare: i loro settori di competenza, quali aziende ne fanno parte, di cosa si occupano, lavoro e IT nel territorio reggiano, possibili sbocchi professionali, e infine la “Polo Academy” e i suoi principi di formazione; tutto questo insieme si fonda su i tre capisaldi dell’organizzazione, ovvero: INNOVAZIONE, COMPETENZA, INTEGRAZIONE. Il polo digitale di Reggio Emilia, le aziende che ne fanno parte, i suoi obbiettivi e infine la Polo Academy sono elementi centrali del panorama lavorativo dell IT nel reggiano, in particolare i servizi di formazione offerti dall’Academy, istituita dall’azienda per far fronte alla mancanza di formazione e soprattutto di dipendenti (ragazzi da formare).

L’elemento di forza del polo digitale sono i suoi dipendenti e collaboratori, la maggior parte provenienti da scuole del territorio emiliano, giovanissimi di età compresa tra i 19 e i 29 anni appena usciti da istituti tecnici superiori e subito “arruolati” nel team del polo, formati nell’Academy, da subito affiancati ai dipendenti più esperti, hanno l’opportunità di mettersi in gioco sin dal primo momento, prendendo parte attiva nei progetti e all’interno dell’azienda, mostrando la propria voglia di mettersi in gioco, le proprie idee e applicare le proprie conoscenze da poco assimilate in materia. Il direttore generale dell’azienda ha tenuto più volte a sottolineare questo aspetto: il fatto delle loro menti giovani e fresche integrate subito che prendono parte attiva alla vita lavorativa e alle attività aziendali immediatamente con l’arrivo nella struttura. Successivamente ci è stato mostrato il loro ambito lavorativo (i loro sistemi e linguaggi utilizzati, le piattaforme sviluppate), i settori di competenza e la propria organizzazione; abbiamo ascoltato le testimonianze di loro alcuni dipendenti di diverse età e competenze, cosi da mettere a confronto il loro percorso e la loro esperienza con quanto ci è stato appena raccontato; fra questi era presente anche un ragazzo di 19 anni, uscito lo scorso anno da un istituto tecnico informatico e, interessato ai progetti dell’Academy del polo digitale, si è subito iscritto e ha preso parte ai loro progetti e al loro organico. Il racconto dell’esperienza di questo ragazzo e di altri dipendenti coincide con quanto appena illustratoci, e danno una notevole sensazione di conforto, di motivazione aggiuntiva in merito alla formazione di ragazzi competenti in materia IT, alla ricerca continua del lavoro sempre più crescente e di personale in questi campi e soprattutto provenienti dal territorio reggiano, auspicando, e facendo accrescere la voglia di noi studenti all’uscita da istituti tecnici informatici del territorio, di mettersi in gioco, continuare a imparare, ad informarsi, a cercare lavoro e a dirigerci verso questo mondo che è il polo digitale.

Questa presentazione è stata molto utile per noi studenti del 5 anno, indirizzandoci a un profilo di uscita che è diverso da quello universitario e del mondo del lavoro, dandoci spunti e idee in più per il percorso da intraprendere a seguito dell’esame di stato; soprattutto personalmente questo progetto mi è stato molto d’aiuto ed è risultato a mio avviso anche molto interessante, poiché mi ha dato un gran spunto in più da tenere in considerazione quando dovrò decidere se continuare o meno i miei studi e se si, dove ed in che modo. Oltre ad avermi fatto conoscere ed appassionare ad una grande realtà in più che, onestamente, non conoscevo affatto, ma che mi incuriosisce parecchio.
Noi parteciperemo durante i nostri incontri futuri a un progetto presentatoci e proposto dal loro team, con il secondo fine di ricercare e individuare tra gli studenti uscenti, prossimi al mondo del lavoro, nuovi profili lavorativi e nuove menti giovani da formare; questo progetto consiste nel lavorare a piccoli gruppi di 3, perseguendo un obbiettivo comune che consiste nello sviluppo (tramite una presentazione) di una delle due tracce proposteci (per noi 5D):

 La prima consisteva nella realizzazione di un sito web istituzionale di un’organizzazione enogastronomica delle terre di Canossa;
 La seconda era uguale ma in aggiunta vi era la creazione di un E Commerce (tramite Woo-Commerce) per l’eventuale vendita dei prodotti presentati in vetrina;
Mentre le altre due classi potevano scegliere tra due tracce che consistevano nella creazione di un applicativo per dispositivi mobili, utilizzando C Sharp. L’obbiettivo del progetto è quello di realizzare una presentazione (con anche un power point) di quello che abbiamo pensato di utilizzare e produrre; successivamente alla fine degli incontri l’azienda si prenderà un periodo dove decideranno quali sono i migliori 12 progetti realizzati (3 per tipo), e questi 9 gruppi dovranno presentare il loro elaborato davanti a tutti noi e al loro team, ma solo 4 di loro avranno la grande opportunità, da Gennaio, di realizzare ciò che hanno ideato, mediante WordPress, nella sede principale del Polo Digitale affiancati dal loro team di sviluppo.

Dati sul Polo Digitale:

  • Oltre 70 professionisti attivi nell’organizzazione;
  • Oltre 700 clienti attivi;
  • Oltre 50 certificazioni;

Ne fanno parte:
 CyberLand: cybersecurity e industria 4.0;
 TreNove: servizi telefonici evoluti e connettività mobile –
wireless;
 Marte5: realtà aumentata, virtuale, modellazione e
animazione 3D, servizi web evoluti;
 MatrixMedia: marketing e comunicazione, idee, creatività,
web design, web marketing, seo;
 SevenIT: servizi infrastrutture e soluzioni buisness;

Altri Incontri

Durante gli incontri successivi abbiamo lavorato in gruppo per cercare di realizzare un progetto che fosse il più bello, coerente e interessante possibile (data la nostra scarsa competenza di web marketing). Durante
tutti gli incontri avevamo a nostra disposizione i responsabili del progetto del Polo Digitale per tutti i chiarimenti e domande. Ciascuno di noi
cercava informazioni mancanti online e successivamente facevamo attività di brainstorming per provare a mettere insieme le idee e a creare qualcosa che ci avrebbe convinto. Noi tre (con Bondavalli e Lanzoni) ci siamo divisi equamente i compiti e abbiamo collaborato ciascuno a suo modo durante la fase di progettazione, alla fine abbiamo realizzato un prototipo di un sito a nostro avviso differente dalla massa e unito tutte le slide per descriverne ciascuna parte, senza lasciare nulla per scontato. Peccato che durante la fase finale il nostro progetto “pianuradelgusto.com”, non ha avuto il successo che ci aspettavamo, non siamo stati selezionati ma comunque. abbiamo acquisito qualche competenza in più, anche se non del tutto inerente ai nostri studi.


Filippo Fontanesi

Sono uno studente del 5°anno di Informatica all' IIS Blaise Pascal a Reggio Emilia. Ho 19 anni e nel tempo libero gioco a basket, alleno e faccio siti web.

Translate »